CHI SIAMO

Il Confidi è un consorzio italiano di garanzia collettiva dei fidi che svolge attività di prestazione di garanzie per agevolare le imprese nell'accesso ai finanziamenti, a breve medio e lungo termine, destinati alle attività economiche e produttive. Dopo la riforma del 2010, i confidi sono disciplinati dall'art. 112 del d. lgs. 385 del 1993.

I confidi nascono come espressione delle associazioni di categoria nei comparti dell'industria, del commercio, dell'artigianato e dell'agricoltura, basandosi su principi di mutualità e solidarietà.

I CONFIDI sono organismi territoriali sorti e promossi con la finalità di fungere da intermediari nel rapporto tra il Sistema Bancario e le Piccole eMedie Imprese Italiane. CONFIDI significa “Consorzio di garanzia collettiva Fidi”, un consorzio che  si preoccupa di  facilitare l’accesso al  credito  bancario attraverso la concessione di garanzie collettive a condizioni particolarmente vantaggiose e trasparenti.

Le organizzazioni industriali, artigiane, commerciali ed agricole, le associazioni di categoria, le singole imprese, i distretti produttivi ed altri enti, si consorziano per costituire fondi di garanzia per assicurare alle banche convenzionate una parziale copertura a fronte di ogni operazione di finanziamento richiesta dalle imprese consorziate. I CONFIDI si occupano, inoltre, di certificare il "merito creditizio" di ciascuna richiesta di finanziamento, in base ai parametri di Basilea 2, ai fini del ricorso al Fondo Centrale di Garanzia ai sensi della legge 662/96.

Altro aspetto importante è che i CONFIDI offrono assistenza per accedere ad una variegata serie di facilitazioni normative e fiscali legate al credito per l'impresa: concordano tassi di interesse più vantaggiosi rispetto a quelli di mercato, fissano riduzioni dei cosiddetti "oneri accessori", permettono di godere appieno di contributi regionali, statali ed europei o ne rendono pubbliche le modalità di accesso per la singola impresa.

L’obiettivo è quello di creare un sistema di garanzia sempre più accreditato e riconosciuto per elevare al massimo le capacità di accesso al credito delle imprese consorziate.

Basati su principi di mutualità e senza scopi di lucro, i CONFIDI si rivolgono alle PMI attraverso specifiche convenzioni bancarie ed una sempre più ampia gamma di servizi offerti all’imprenditoria locale.

La finalità dei CONFIDI è quella di favorire l'accesso alle risorse finanziarie utili nonché necessarie allo svolgimento, alla nascita ed allo sviluppo dell'attività d'impresa.

I mutamenti macroeconomici globali ed in particolare italiani, hanno spinto le PMI a ricercare nuovi equilibri finanziari nel breve e nel medio periodo. I CONFIDI vanno incontro alle loro richieste di certezza offrendo delle risposte sempre più concrete alle necessità di cambiamento rispetto ai temi finanziari avvertiti con maggiore priorità.

LUCANIA FIDI tende una mano all'imprenditoria, offrendole non solo l'accesso alle facilitazioni ed alle garanzie finanziarie, ma interviene attraverso un'assistenza qualificata per supportare l'imprenditore nella gestione d'impresa.

Le convenzioni con le maggiori banche che operano sul territorio sono l'elemento fondamentale della strategia di LUCANIA FIDI perché permettono di proporre il giusto strumento finanziario adeguato al mercato e alla tipologia di impresa, guardando all'efficacia e all'efficienza degli interventi.

UN PO' DI STORIA

La primavera del 1959 segna un indicatore storico fondamentale. Dopo una lunga ed estenuante lotta per acquisire le risorse delle estrazioni petrolifere della Valle del Basento, in Provincia di Matera, più precisamente nei territori dei comuni di Ferrandina, Pisticci, Pomarico, Grottole, Salandra, un gruppo di persone fra cui il nostro Presidente Angelo Loponte e un suo fratello maggiore Giovanni, si fanno promotori sul territorio di una lotta che avrebbe portato ad eventi storici nella zona a dir poco sensazionali: la strategica dorsale SS. Basentana, grandi insediamenti industriali fra cui la POZZI (Liquichimica) e l’ANIC (gruppo ENI). Queste furono solo alcune delle Opere realizzate per far beneficiare le popolazioni del territorio di notevoli risorse sia economiche che strutturali. Questi insediamenti, insieme ad altri hanno portato una vera e propria modifica allo stile di vita di numerose famiglie, portandole da quello del sopravvivere quotidiano utilizzando tutto quanto la terra poteva offrire, a quello del salario mensile certo, che ha permesso di dare una svolta nelle disponibilità economiche delle famiglie. Naturalmente, tutto questo, ha portato ad un aumento delle attività autonome ed in particola modo quelle Artigiane. Angelo Loponte, vero Pioniere dell’Associazionismo aziendale, ha così costituito nei primi anni 60 la prima Associazione di Categoria Artigiana della Provincia di Matera. Alacremente e con notevoli sacrifici, anche economici, ha creato un gruppo forte e consistente per portare sui tavoli Politici e rappresentativi del sistema Gestionale Provinciale, Regionale e Nazionale, tutte le necessità e le esigenze del mondo datoriale delle Micro e Piccole Imprese. Il suo impengo ha portato alla stesura della prima Legge Quadro sull’Artigianato, agli inizi degli anni settanta. Grazie alla grande disponibilità dell’allora Assessore alle AA.PP. della Regione Basilicata, On.le Vincenzo Viti, si addivenì alla realizzazione di testi di Leggi Regionali che favorivano il settore dell’Artigianato attraverso risorse in conto capitale ed in conto interessi. Allora era una vera e propria rivoluzione economica a favore del settore. Moltissime furono le Aziende che investirono creando lavoro. Nel 1978 nacque, anche in Basilicata, l’Associazione CASA (Confederazione Autonoma Sindacati Artigiani), successivamente sarà chiamata CASARTIGIANI. Nel 1981 su iniziativa del Senatore Mario Dinubila, del Prof. Pierino D’Onofrio e del Cavaliere della Repubblica Ciro Spera, con l’aiuto dell’Onorevole Angelo Sanza, attraverso la regia di Angelo Loponte, si è costituita l’Associazione Provinciale Casartigiani di Potenza. Le due Associazioni Casartigiani, di Potenza e Matera, insieme hanno determinato l’incremento della base sociale e la rappresentanza su tutto il territorio della Regione Basilicata, mantenendo sempre l’autonomia gestionale degli iscritti nelle due Province. La presenza di riferimenti nelle Istituzioni locali e nazionali è stata fondamentale nelle gestioni dei rapporti politici, portando risorse importanti ai Confidi ed alle Cooperative di Garanzia, divenute nel frattempo un solido strumento finanziario a sostegno dei lavoratori autonomi.
Ma i tempi cambiano e l'attenzione fino ad allora mostrata verso l osviluppo delle PMI atttraverso i confidi da un pò di tempo a questa parte non c'è più. Le due Associazioni Provinciali Casartigiani hano ricercato alternative che potessero potenziare il sistema dell’associazionismo e nel si è raggiunta l’intesa di cominciare un lavoro sinergico nelle due Province, portando, sostanzialmente alla realizzazione di una Associazione territoriale UNICA. queata unione ha fatto si che, con forza e caparbietà, si creasse un Confidi unico che potesse soddisfare le esigenze delle aziende associate in maniera serio, produttivo e soprattutto efficace.
Ecco la nascita di LUCANIA FIDI.
Nel 2009 si consolida la partnership con Artigiancassa S.p.A. in cui Lucania Fidi ha visto il giusto partner per conseguire gli scopi per cui era nato: sostenere le micro imprese Artigiane, Commerciali e Industriali, favorendone lo svilluppo e creando, quindi, posti di lavoro.
Negli anni Lucania Fidi è cresciuto tant'è che oggi da un gruppo di poche persone presenti nel territorio della Basilicata, il confidi è presente in Basilicata, Campania, Puglia, Lazio, Umbria, Emilia Romagna, Lombardia.
I passi da compiere sono ancora molti, ma Lucania Fidi è pronta sempre, affianco ai propri associati, per sostenere il loro sviluppo.
  • w-facebook

Consorzio Lucania Fidi Artigiani,Commercianti,Agricoltori e PMI

Viale del Basento, 114 - 85100 Potenza (PZ)

Cod.Fisc.01095220768-CCIAA PZ-79065-Albo Banca d'Italia  nr. 27265 - Tribunale di Potenza nr, 1453 serie 1